Cerca nel sito

Motore di ricerca del sito

Menu di testata


Menu di navigazione

Osservatorio Turistico di Destinazione Osservatorio turistico di destinazione documentazione, calendario degli incontri, report.

37° CANTIERE INTERNAZIONALE D'ARTE

1

È il giorno della Francia al 37° Cantiere Internazionale d’Arte. Martedì 24 luglio, il nuovo direttore artistico Vincent Monteil propone a Montepulciano il suo tocco transalpino con uno spettacolo dal titolo eloquente: “100 ans de musique française”, concerto che si tiene alle 18.30 a Palazzo Ricci. Un programma eseguito da Stéphane Rouger (violino e viola), Sophie Teboul (pianoforte) e Pierre Thiloy (voce recitante) che valorizzano i tre compositori più prestigiosi del Novecento francese, prima di presentare un’opera in prima assoluta commissionata dal Cantiere. S’inizia con Claude Debussy e la sua Sonata per violino e pianoforte in Sol minore L 140, brano che manifesta l’identità culturale della storia francese. Maurice Ravel, con il suo Tzigane del 1924, è invece l’autore che sottolinea il gusto per il virtuosismo tecnico. C’è Poi Poulenc che, durante la seconda guerra mondiale, dedica la sua Sonata per violino e pianoforte a Federico Garcia Lorca, ucciso dalle truppe fasciste per le sue idee liberali. La Francia attuale si esprime invece con il lavoro inedito Snekkar de feu, quatorze station païennes , con musica di Pierre Thilloy e testo del celebre filosofo Michel Onfray: un lavoro che secondo gli autori è unisce i fuochi della creatività, proprio come il Cantiere di quest’anno.

Ma a Montepulciano sale l’attesa per uno degli appuntamenti più apprezzati dal pubblico del Cantiere: è infatti in agenda alla Chiesa del Gesù, ore 21.30, il Concerto sinfonico corale diretto da Pasquale Veleno che guida le formazioni del territorio con il suo tocco carismatico. L’esecuzione è infatti affidata all’Orchestra Poliziana, reduce dall’inatteso successo ottenuto nell’opera “Birmborium!”. L’organico di oltre 80 elementi mette in luce anche la collaborazione ormai consolidata tra Corale Poliziana guidata da Judy Diodato e il Coro “Arcadelt” di Chiusi diretto da Barbara Valdambrini. Nel suggestivo scenario della chiesa seicentesca, arrivano le note di Vivaldi (Concerto per violino e archi), Alessandro Marcello (Concerto per oboe, archi e basso continuo), Mozart (Missa brevis KV 258) e Beethoven (Fantasia Corale).

In contemporanea, è prevista l’escursione a Cetona, per i concerti di Area Cantiere: tra gli spettacoli diffusi nel territorio, la Piazzetta della   Collegiata, accoglie il concerto del Roma Pop Percussion che rende omaggio alla figura di John Cage; un spettacolo per percussioni che celebra il centenario del grande compositore americano.

Per il ciclo dei concerti anticrisi, si esibiscono in   Fortezza ad ingresso gratuito i solisti del Royal   Northern College of Music di Manchester: alle ore   17.00 i giovani talenti inglesi suonano violino,   violoncello e pianoforte sulle pagine di Schumann,   Mozart e Brahms.  

Documenti

Attenzione: i documenti di seguito riportati potrebbero richiedere la presenza di applicazioni o visualizzatori.
 

Menu dei collegamenti di utilità