Cerca nel sito

Motore di ricerca del sito

Menu di testata


Menu di navigazione

Osservatorio Turistico di Destinazione Osservatorio turistico di destinazione documentazione, calendario degli incontri, report.

Martedý 11 settembre, mobilitazione contro la chiusura del Tribunale

Una nuova iniziativa del Comune di Montepulciano e del locale Ordine degli Avvocati per fronteggiare la chiusura del Tribunale, decisa il 10 agosto scorso dal Governo.

Per martedý 11 settembre, alle 21.00, presso la Sala polivalente ex-Macelli, in Piazza Moulins, Ŕ stata infatti convocata la prima Assemblea pubblica dedicata a questa grave problematica.

Il Sindaco Andrea Rossi ed il Presidente del Consiglio dell'Ordine, Avv. Paolo Tiezzi, illustreranno le due iniziative messe in atto a difesa della permanenza del Tribunale, Istituzione considerata fondamentale per il territorio.

Si tratta della proposta di legge di iniziativa popolare denominata "Riforma della geografia giudiziaria", che in poche settimane, solo a Montepulciano, ha raccolto circa 1.500 sottoscrizioni, e della proposta di "autotassazione" lanciata dagli Avvocati, e immediatamente accolta dall'Amministrazione Comunale e dal Partito Democratico, che, raccogliendo la somma necessaria per garantire il funzionamento della struttura, potrebbe garantirne la sopravvivenza.

All'assemblea dell'11 settembre sono invitati a partecipare i parlamentari espressi dal territorio, i Sindaci e i Consiglieri dei 14 Comuni del comprensorio - che spazia dalla Val di Chiana alla Val d'Orcia fino all'Amiata -, le associazioni professionali e di categoria, i sindacati e i partiti politici, i mezzi di informazione e, naturalmente, tutta la cittadinanza.

Il tema ha assunto un ruolo prioritario nei programmi del Comune di Montepulciano tanto che il Sindaco Andrea Rossi, intervistato dalla RAI nella trasmissione speciale sul Bravýo delle Botti andata in onda sabato scorso su RAI TRE, ha proprio citato questa problematica, indicando anche le due iniziative che oggi vengono perseguite.

Dopo i Consigli Comunali aperti del settembre - ottobre 2011, dopo la simbolica occupazione del Tribunale da parte degli avvocati nella notte di Capodanno, dopo le manifestazioni (con blocchi stradali) dei dipendenti e la raccolta delle firme a sostegno della proposta di legge effettuata anche "on the road", nei giorni del Bravýo delle Botti, l'appuntamento agli ex-Macelli assume il carattere di una vera e propria mobilitazione per sensibilizzare un'intera area della Toscana meridionale, presupposto fondamentale per tentare di bloccare l'iter deciso dal Governo Monti.

Menu dei collegamenti di utilitÓ