Cerca nel sito

Motore di ricerca del sito

Menu di testata


Menu di navigazione

Osservatorio Turistico di Destinazione Osservatorio turistico di destinazione documentazione, calendario degli incontri, report.

Parte il tour della Youth Simphony Orchestra

L'orchestra e il coro del Conservatorio di Zurigo arrivano in Italia per una tournée organizzata dalla Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano. Dal 10 al 19 ottobre 2012, si susseguono otto concerti tra Toscana e Umbria.

Parte proprio da Siena l’avventura della prestigiosa istituzione svizzera che mette in mostra i talenti musicali cresciuti nella scuola Zurigo. Mercoledì 10 ottobre, alle ore 17.00, appuntamento a ingresso libero presso l’Accademia dei Fisiocritici con il concerto del Konzertchor MKZ. L’evento, inserito nella rassegna “Museo & Musica”, vede in scena la giovane formazione corale della scuola di Zurigo, attiva fin dal 2005. La scuola di canto conta oltre 600 giovani allievi, selezionati già dalla prima elementare per un repertorio prevalentemente di musica classica.

Il coro esegue brani di musicisti vissuti fra il Seicento e il Novecento come Mozart, Rathgeber, Schubert, Engelhardt, Fauré, Saint- Saëns, Mendelssohn Bartholdy, Vivaldi, per finire con un frizzante repertorio di Canti popolari svizzeri. L'iniziativa senese nasce dalla collaborazione fra Museo di Storia Naturale dell'Accademia dei Fisiocritici, Istituto "Rinaldo Franci", Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano e Fondazione Musei Senesi, grazie ai due giovani "Museum's Angels" del servizio civile regionale in servizio presso il MuSNAF. Ma nei prossimi giorni il Konzertchor MKZ è atteso a Orvieto (giovedì 11 ottobre) e a Montepulciano, venerdì 12 ottobre nella cornice rinascimentale della Chiesa di Sant’Agostino.

E poi spazio ai concerti sinfonici con la Young Symphony Orchestra, diretta dal maestro Massimiliano Matesic: Montepulciano (domenica 14), Firenze (martedì 16), Siena (mercoledì 17), Cortona (giovedì 18) e Arezzo (venerdì 19) sono le città che ospitano l’organico orchestrale, il cui programma si muove tra un'ouverture di Rossini, il concerto per viola e orchestra di Béla Bartók (solista Nicolas Corti) e la Sesta Sinfonia di Beethoven.

Documenti

Attenzione: i documenti di seguito riportati potrebbero richiedere la presenza di applicazioni o visualizzatori.
 

Menu dei collegamenti di utilità