Cerca nel sito

Motore di ricerca del sito

Menu di testata


Menu di navigazione

Osservatorio Turistico di Destinazione Osservatorio turistico di destinazione documentazione, calendario degli incontri, report.

Montepulciano piange Hans Werner Henze

È morto sabato mattina a Dresda, all’età di 86 anni, Hans Werner Henze, definito dal suo editore Schott, che ha dato la notizia, “uno dei compositori più versatili ed influenti del nostro tempo”.

L’evento ha avuto larga eco a Montepulciano, suscitando profonda emozione e anche commozione. Henze è stato infatti l’ideatore del Cantiere Internazionale d’Arte, la straordinaria rassegna giunta nel 2012 alla 37.a edizione, e ne è stato a lungo Direttore Artistico ed autentica “anima”.

“La scomparsa di Henze ci rattrista particolarmente per l’impronta che come uomo di cultura, prima ancora che come musicista, è riuscito a dare alla vita di Montepulciano” dichiara il Sindaco Andrea Rossi. “Il Cantiere nacque con lui, l’energia con cui riuscì a trasmettere l’idea, l’entusiasmo, la travolgente passione che erano la sua cifra personale del progetto, provocò una sorta di rivoluzione culturale, scuotendo una cittadina di provincia che ancora non aveva conosciuto il fenomeno del turismo. Anzi – prosegue il Sindaco – se Montepulciano è entrata, insieme ad altre città d’arte, nel circuito delle cosiddette “vacanze intelligenti” si deve anche al Cantiere che la ha attribuito una fama internazionale. Con Henze è partita anche la ripresa dell’Istituto di Musica – tuttora fiore all’occhiello della città, in una logica didattica, sociale e culturale – e, grazie alla sua mediazione, abbiamo sottoscritto l’accordo con il Conservatorio di Colonia che ci ha consentito di restaurare Palazzo Ricci e di creare l’Accademia Europea di Musica e Arte, oggi punto di riferimento per le eccellenze mondiali tra gli studenti di musica”.

Sonia Mazzini, presidente della Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte, esprime il cordoglio dell’organizzazione e di tutto lo staff: “L’eredità sociale e culturale di Henze ha un valore inestimabile: i suoi principi, così illuminati e quanto mai attuali, sono tuttora i nostri punti di riferimento. Proprio nel giorno del lutto, il salone del nostro Istituto di Musica, che di Henze porta il nome, ospita una prova importante dell’Orchestra Poliziana, l’organico di giovani talenti locali: è questo il modo migliore per rendergli omaggio.”


“Ma – riprende il Sindaco Andrea Rossi – Henze è stato soprattutto uno straordinario animatore, oggi si potrebbe dire un “motivatore” senza avere però di una figura simile alcuna caratteristica tecnica. Trasmetteva passione allo stato puro, contagiava entusiasmo e voglia di fare, aveva una visione febbrile – eppure lucidissima – del lavoro e grazie a queste sue doti è riuscito ad attirare nell’orbita del Cantiere normalissimi ragazzi di provincia molti dei quali hanno trasformato poi quelle esperienze in autentiche professioni, artistiche e manageriali. Tra le sue opere “costruite” (come il Cantiere impone) a Montepulciano, ne ricordiamo una per tutte, il Pollicino, considerato una pietra miliare come esempio di teatro musicale che nasce dall’incontro professionisti e dilettanti ma tuttora ricordato dai tanti che vi recitarono, collaborarono come una delle esperienze di vita più formative ed emozionanti. E’ anche per questo – per testimoniare la sua riconoscenza ma anche per formalizzare un rapporto di amore quasi viscerale - che la comunità ha inteso attribuirgli la cittadinanza onoraria”.

“Il suo rapporto con Montepulciano – conclude il Sindaco – non è stato sempre idilliaco; si potrebbe accennare al suo carattere forte, più volte entrato in rotta di collisione con le idee o con le possibilità degli Amministratori Comunali che per decenni sono stati i suoi primi interlocutori. Ma sarebbe riduttivo, soprattutto oggi, relegare la questione in un sia pure complesso confronto tra l’artista che vola altissimo e le esigenze politiche, di bilancio . Piuttosto Henze era un idealista, aveva una visione dell’arte che non ammetteva ostacoli e possiamo pensare che soffrisse intimamente e profondamente di fronte a difficoltà che non fossero esse stesse, semplicemente, artistiche. Ricorderemo il maestro Hans Werner Henze in apertura del Consiglio Comunale già convocato per martedì 30 ottobre, alle 20.30”.

Si uniscono al cordoglio anche Vincent Monteil e Roland Böer, rispettivamente direttore artistico e direttore musicale del Cantiere Internazionale d’Arte.

Documenti

Attenzione: i documenti di seguito riportati potrebbero richiedere la presenza di applicazioni o visualizzatori.
 

Menu dei collegamenti di utilità