Cerca nel sito

Motore di ricerca del sito

Menu di testata


Menu di navigazione

Osservatorio Turistico di Destinazione Osservatorio turistico di destinazione documentazione, calendario degli incontri, report.

Domenica 21, al Lago, Orazione civile per la resistenza

ORAZIONE CIVILE PER LA RESISTENZA

DOMENICA 21 APRILE 2013 ore 15:30

CENTRO VISITE "LA CASETTA" -RISERVA NATURALE DEL LAGO DI MONTEPULCIANO-

Questo evento, che si può considerare una celebrazione anticipata del 25 aprile, era stato proposto da tempo alla Biblioteca - Archivio Storico "Piero Calamandrei" dall’autore che percorre tutta l’Italia con i suoi spettacoli.

L’iniziativa vede il coinvolgimento di Mattatoio N.5 e dell'Associazione amici del lago di Montepulciano testimonia come sempre più spesso si riescano a organizzare iniziative con altre associazioni, toccando temi di loro interesse.

Cosa è accaduto in Italia tra l'8 settembre 1943 e il 25 aprile 1945?
Una guerra civile oppure una guerra di Liberazione contro la dittatura fascista e l'occupazione tedesca?
I termini sono importanti per definire l'esito della Storia.
La guerra civile è un conflitto armato nel quale le parti belligeranti appartengono alla popolazione di un unico Paese.In Inghilterra (1642 - 1660), America (1861 - 1865), Spagna (1936 - 1939), si sono combattute vere guerre civili. Tra l'8 settembre 1943 e il 25 aprile 1945, il nostro Paese é invece occupato dalle forze armate della Germania nazista e il nostro territorio trasformato in un distretto militare alle dirette dipendenze di Adolf Hitler, tramite la Repubblica Sociale Italiana di Benito Mussolini, un protettorato tedesco, sfruttato dai nazisti per legalizzare alcune loro annessioni e per ottenere mano d'opera a basso costo. In Italia si è dunque combattuta una guerra di Liberazione contro la dittatura nazista e fascista.
A nord organizzata sul piano logistico e militare da tutti i partiti e movimenti antifascisti italiani (comunisti, socialisti, democristiani, azionisti, demo laburisti, monarchici, anarchici), da buona parte dei soldati e ufficiali del disciolto esercito italiano dopo l'8 settembre 1943.
Una guerra di Liberazione sostenuta dalle forze anglo - americane. Fino alla vittoria finale.

Daniele Biacchessi racconta la Resistenza in un libro di Promo Music Corvino Editore collana Paperback, distribuzione Messaggerie Musicale.
Dal vivo attraverso il teatro civile, le immagini, la poesia, l'emozione. E' un'orazione civile frutto di uno studio durato dieci anni su documentazione di archivio, documentazione giudiziaria e storica, libri, materiale multimediale. Si snoda attraverso il racconto dei luoghi dove sono stati uccisi i partigiani e dove si conserva ancora oggi la loro memoria attraverso lapidi e monumenti, musei, istituti storici. Per Milano, vengono narrate le testimonianze degli antifascisti torturati dal reparto Speciale di Polizia di Pietro Koch a Villa Triste, dalla Legione Muti e XMAs in via Rovello. Le altre tappe della narrazione sono Fosse Ardeatine, Sant'Anna di Stazzema, Benedicta, Fondotoce, La storta, Montesole e Marzabotto, Fivizzano, Fucecchio, Vinca, Monzuno, via Tasso a Roma e molte altre ancora. L'anteprima dello spettacolo è andata in scena lo scorso 16 aprile a Milano, a Villa triste, riaperta dopo 66 anni, e in via Rovello, nell'ambito dei percorsi sulla memoria dell'Officina della città.

Menu dei collegamenti di utilità